Santo Cortese amministratore di forestalisicilia.com e blogforestali.it sceglie Giancarlo Cancelleri come Presidente della Regione Sicilia 2017.

Nella qualità di forestale stagionale 151ista, dopo varie valutazioni e confronti a 360 gradi, ho deciso di scegliere Cancelleri nelle votazioni del 5 novembre 2017 in Sicilia.

Ma vediamo le motivazioni che mi hanno portato a fare ciò:

  • Cancelleri vuole mantenere attivo il comparto forestale.
  • Nessun licenziamento per i forestali.
  • Vuole sganciare dall’approvazione del bilancio Regionale la quota che viene data per gli stipendi dei forestali, facendola diventare “SPESA OBBLIGATORIA”. Quindi “storicizzare la spesa”, e con i fondi europei allargare i lavori.
  • Impiego dei forestali nei siti archeologici, nelle strade piene di erbe, e, nel verde pubblico.
  • Liberare gli argini dei fiumi.
  • Lavori nelle aree boschive con turismo.
  • Intervenire nel corpo forestale della Regione che sono rimasti in 600, e, sono troppo pochi, quindi vuole intervenire aggiungendo altri 200 posti, prendendo una riserva del 50% dal bacino forestale scegliendo le persone più qualificate.
  • Far salire pian piano il numero di giornate dei 78isti, 101isti e 151isti.
  • Mettere a reddito l’area boschiva, facendo diventare il bosco, non più una spesa, ma una risorsa.

Alla luce di tutte queste affermazioni e questi impegni, che Cancelleri si prenderà, Egli, è, e, sarà il nuovo Presidente della Regione siciliana che ha a cuore i forestali.

Quindi è inutile correre a destra o sinistra ma bisogna camminare con questo Movimento 5 Stelle, e, Con Cancelleri, che è con, e, per i diritti dei forestali siciliani.

Le mie analisi sono positive verso, e, con Cancelleri, che ha un grande culto per il lavoro dei siciliani e dei forestali, il cui animo pieno di forti sentimenti e aperto al dialogo con tutti i lavoratori di tutti i settori lavorativi siciliani.

L’effetto dunque dell’arte politica di Cancelleri sul popolo sarà benefica, pronta e sicura.

In Sicilia se esaminiamo i dati decrescenti della partecipazione al voto, negli ultimi anni, e, tutti i segnali di protesta, per un mancato lavoro, che si percepiscono nel web, su internet, nelle tv, e, nelle piazze fisiche tra la gente, ormai stanca, dobbiamo dare una risposta andando a votare affinché le aspettative del popolo siciliano nei confronti del sistema, siano concrete, quali il lavoro, l’etica, la morale, il tutto tenendo sullo sfondo le evoluzioni storiche che hanno caratterizzato la politica regionale siciliana, e cercando di fare il futuro partendo dalle esperienze negative del passato.

IO CONDIVIDO i valori e le idee di Cancelleri e del suo Movimento 5 Stelle. Potremmo anche definirle regole della fiducia. Siamo prossimi alle elezioni e bisogna stringersi con Cancelleri, ogni minuto di indugio è funesto per i lavoratori, bisogna aver fiducia, e, cambiare i vecchi schemi della Sicilia, cercando un nuovo futuro, è inutile vagabondeggiare a destra o sinistra in cerca di qualcosa che non ci hanno mai dato. Nelle tenere parole di Cancelleri vibra l’infinito palpito di un uomo meridionale, siciliano che farà i fatti dei siciliani, quindi urge l’unione, e, portare alla Presidenza della Regione Sicilia, il 5 novembre 2017, Cancelleri del Movimento 5 Stelle.

Non facciamo della Sicilia una vecchia Sicilia scossa, ma portiamo la nostra isola al futuro, apriamo la porta al Movimento 5 Stelle. Lasciamoci dietro lo strano malessere che abbiamo avuto, non per colpa nostra. Adesso diamo la fiducia politica ad un Candidato giovane, sensibile del nuovo e del nostro futuro, immagine veritiera, e con lui può nascere una NUOVA SICILIA, LASCIAMOCI TUTTI I FULMINI DIETRO E ACCENDIAMO LE STELLE DI CANCELLERI.

Eventi come la crisi economica-lavorativa attuale della Sicilia, non deve continuare e non deve ripetersi mai più, e, il 5 novembre i siciliani siamo chiamati a decidere il futuro dell’isola, e bastano le parole e le promesse fatte da Cancelleri, quindi crediamo in quest’uomo politico, al quale dare fiducia politica. La fiducia probabilmente può essere alimentata solo in un contesto collettivo, di lavoratori che siano forestali, che siano neo-laureati, inoccupati, disoccupati, pensionati, grazie all’impegno dei singoli ma soprattutto grazie alle relazioni, alle promesse, ai contatti internet, alle connessioni e condivisioni, agli scambi di idee nelle piazze, come sta facendo Cancelleri, altrimenti si rischia di non sapere in quale rotta guardare per sognare il futuro della Sicilia: il futuro è Cancelleri.

Io scelgo Cancelleri del Movimento 5 Stelle.

Santo Cortese